Licenziamento per finta malattia

La gestione del personale è uno tra gli impegni più onerosi per un datore di lavoro, che deve occuparsi di una serie di criticità, quali selezione del personale, formazione, motivazione, aspetto contrattuale, etc., tra cui la gestione dei dipendenti in malattia.

In caso di malattia (o infortunio), il dipendente con regolare certificato medico ha il diritto di potersi assentare dal posto di lavoro ed essere retribuito ugualmente.

Ciò nonostante, possono verificarsi casi in cui l’imprenditore nutra dei dubbi sull’effettiva veridicità della malattia del dipendente.

Come primo passo, quando il lavoratore richiede dei giorni di malattia, su richiesta del datore di lavoro può ricevere la visita fiscale dell’Inps, finalizzata a verificare le reali condizioni di salute della persona.

Se i sospetti persistono, l’imprenditore è legittimato ad appoggiarsi ad un’agenzia di investigazione, per accertare che il dipendente assente dal lavoro per malattia (o infortunio) sia veramente malato o stia invece svolgendo altre attività dedicate a se stesso o addirittura si stia dedicando ad un’altra attività lavorativa (sentenza 17113 della Corte di Cassazione).

Quando il dipendente è passibile di licenziamento per finta malattia?

Il dipendente, per essere passibile di licenziamento, deve compiere azioni inequivocabilmente incompatibili con la patologia certificata, oppure attuare dei comportamenti che vadano contro il processo di guarigione dalla malattia specifica.

Per reperire le prove di una finta malattia l’investigatore privato può monitorare il soggetto, acquisendo materiale audio-visivo che lo immortali durante le attività esterne, per poi fornire un dossier accurato al datore di lavoro, che solo a quel punto possiede gli elementi per accusare il dipendente.

L’agenzia di investigazione Sis Investigazioni effettua indagini finalizzate alla raccolta di prove e informazioni che saranno poi utilizzabili in sede giudiziaria, qualora il datore di lavoro avesse intenzione di procedere al licenziamento per giusta causa.

Se credi che la malattia dichiarata dal tuo dipendente non sia veritiera chiamaci , oppure compila il modulo sottostante per richeidere una nostra consulenza.


    Dichiaro di aver letto e accettato l'informativa sulla Privacy


    Massima discrezione e rispetto della tua Privacy.

    Noi di Sis Investigazioni crediamo che il nostro sia un ruolo di grande responsabilità. Pertanto, nella gestione di ogni richiesta garantiamo la massima riservatezza e discrezione, al fine di tutelare la vostra Privacy.